Carri


RE CARNEVALE 2018

Il Re Carnevale, simbolo della festa, come da tradizione mangia salsiccia e beve vino, tutti prodotti tipici avolesi.

Seduto su una botte di ottimo Vino di Avola, quest'anno il nostro RE Carnevale si rivolge ai grandi e ai bambini portando musica e tanta allegria per le vie della città, facendo divertire con la sua ironia.

Re Carnevale augura a tutti un buon carnevale 2018, tra coriandoli e stelle filanti.

realizzato da Sirugo Alessandro e Luigi Trapani


Allegorici

L'ULTIMO AZZARDO

Con il loro carro allegorico i fratelli Rametta, Raffa Giuseppe e Marziano Marco invitano la società a distaccarsi da tutto ciò che porta alla rovina, quale il gioco d'azzardo. Personaggio principale è il cane della speranza. Posto davanti è rappresentato in procinto di scappare e dietro ai suoi lati abbiamo due vecchi muscolosi rappresentati con il corpo giovanile e la faccia di un vecchio che stanno per trasformarsi in slot machine. Questo indica che ormai non c'è nessun distinzione di età per questa dipendenza dato che sia i giovani che i più anziani sono coinvolti in questa realtà.

Al centro abbiamo il jolly malvagio dalla doppia faccia chiamato così perché quando si smaschera mostra ciò che veramente è. Rappresenta l'inganno e i trucchi che ci sono dietro i giochi d'azzardo, lui è colui che manipola la ruota della fortuna, posizionata dietro lui, che rappresenta anche essa un inganno perché essendo manipolata dal jolly viene giostrata a piacere suo ingannando la gente che incredula crede alla fortuna ma poi arriva alla rovina. Insieme al jolly troviamo infine il faraone, lo slot faraone, che si nutre dei soldi che la gente spende nelle inutilità del gioco proprio perché è un re. Giocare d'azzardo, quindi, può portare alla ludopatia: malattia da dipendenza dal gioco che oltre al denaro si ci spinge a giocarsi quello che è più prezioso. Chi smette gioco d'azzardo vince nel lavoro, nella vita, negli affetti... Virici solo quando smetti.


CARRO ALLEGORICO "CHINA TOWN STREET" DI ALESSANDRO GULTERI

RELAZIONE TECNICA

Il carro allegorico dal titolo "CHINA TOWN STREET" si presenta con le seguenti misure, da completamente aperto:

■Altezza: 8 m.

■Larghezza: 6 m.

■Lunghezza: 8 m.

Imateriali presenti, oltre alla cartapesta, sono: ferro, rete metallica e legno per la struttura portante; polistirolo, tubi plastici e alluminio per rifiniture varie.

IIcarro è dotato di movimenti meccanici motorizzati e di impianto luci a norma.

RELAZIONE DESCRITTIVA

Il carro allegorico dal titolo "China Town Street", presentato da Alessandro Gulteri, è liberamente ispirato alla globalizzazione moderna.

La Cina, simboleggiata dal grande drago blu, è diventata prima un polo di investimenti esteri, trasformandosi nella "fabbrica del mondo". Poi grazie alla intraprendenza e alla dedizione tipici della cultura cinese, rappresentati dai draghi rosso e verde, è diventata la seconda potenza economica mondiale, vedendo sorgere fabbriche di eccellenza in tutti i campi, dalla tecnologia all'edilizia.

Persino la cucina cinese, qui riprodotta con le sembianze di un simpatico orientale, si è diffusa, diventando un fenomeno di costume mondiale.

I cinesi sono diventati dei turisti ricchi e interessati alla cultura occidentale e invadono le nostre città d'arte, come la variopinta turista sulla balconata riprodotta al centro del carro.

Quindi questo colosso dalla cultura millenaria, ricordata dalla pagoda e dal ventaglio, si appresta a diventare il nuovo centro economico e politico del mondo.


I PORCI COMODI (Carro allegorico realizzato da Guarino Giuseppe e Stella Salvatore)

II carro prende spunto dalla situazione attuale, passata e speriamo non futura che
abbiamo in Italia. lo stato italiano è rappresentato qui dal nostro cuoco intendo a cucinarci lentamente con tasse continue. Le pietanze sono varie pasta, carne di cavallo, coniglio e persino il maiale dal quale viene anche il titolo "I PORCI COMODI" quelli che si fanno tutti arrivando al potere. Si promette tanto in campagna elettorale ma passata questa dimenticano la nostra terra, ormai allo sbando e svenduta per pochi spiccioli a stranieri, si permettono anche di allungare sempre di più l'età pensionabile. Poi ci stanno i pagliacci che rappresentano gli evasori coloro ai quali non cambia niente questa situazione tanto da essere sempre felici. Facciamo si che questa festa offuschi per qualche giorno questa brutta situazione sperando in un futuro migliore per i ragazzi. Si augura un buon carnevale, festa ideale per un sorriso anche se sarcastico ma pur sempre un sorriso che possa essere di buon auspicio per le prossime elezioni...

ALLEGRIAAA


Infiorati


" CUORE DI MAMMA "

La mamma è sempre la mamma e non solo nel mondo umano, ma anche nel mondo animale. E' il caso del Panda, straordinario mammifero simbolo della pace in Cina oltre che dal WWF, essendo una specie a rischio estinzione. Raffigurata al centro troviamo la mamma, che veglia sui propri cuccioli posti lateralmente mentre si divertono a giocare sui cavallini a dondolo, il tutto avvolto dall'atmosfera tipica dell'architettura cinese quali le Pagode, torri ad otto angoli con attorno lanterne cinesi, simbolo di felicità, ricchezza e fortuna. Si, la fortuna di avere una mamma che garantisca la loro felicità, perchè di mamma c'è n'è una sola!

AUTORE: Roccaro Corrado


Carro infiorato dal titolo: LA LUCE DELLA SPERANZA "LAMPEDUSA"

Il carro è stato realizzato dai signori Paolo Caruso e Paolo Pinnavaria, rappresenta il faro di Lampedusa con a fianco il caseggiato e sulla sponda del mare un barcone abbandonato. Con questo carro si vuole dare un attimo di attenzione a tutto ciò che continua ad avvenire nel mediterraneo, dove della povera gente in balia delle onde del mare, anche in questi mesi d'inverno sfidano il mare mosso, tanta è la loro disperazione, andando alla ricerca di questa LUCE, che per loro rappresenta una speranza, in primis per la loro vita avendo la fortuna di raggiungere le coste di LAMPEDUSA e dopo sperano in un futuro diverso, purtroppo lontani dalla propria terra nativa, dove è in atto una guerra, la quale avuto un inizio e non una fine. Quindi in questo momento per noi di allegria fermiamoci anche solo un attimo per solidarietà per le vittime e per chi si trova ancora adesso alla ricerca del faro di LAMPEDUSA.


SICILIA MIA

Il carro infiorato intitolato "SICILIA MIA" sta a significare le tradizioni e i valori della nostra terra col profumo di limone e arance. Il venditore ambulante figura portante delle nostre vie, passa con il suo mezzo  di lavoro pieno delle nostre tradizioni sicule. Portando con se, non solo frutta e verdura, ma tutta la sua Sicilia; Dal siciliano vestito in festa, alla trinacria al tamburello ai fichi d'india.

Realizzato da Veca paolo e Lorefice Salvo


MINICARRI

MAGNA MAGNA

Il mini carro è stato realizzato da Fabiano Vaccarella, presso i locali siti in via G. Consiglio n°03 ad Avola e comprende: un maialino con in una mano una lunga salsiccia messa in bocca per divorarla e nell'altra mano una bottiglia di vino. Tutto ciò a rappresentare l'uomo visto come un maiale il quale si mette in bocca l'impasto di tante porcherie rappresentate dall'impasto della salsiccia. Infatti oggi giorno non si capisce più cosa si mangia, perché già negli allevamenti danno a mangiare la qualsiasi cosa, chimica o non chimica purché gli animali prendono peso e noi come tanti maialini facciamo un MAGNA MAGNA. Ecco lo scaturirsi oggi giorno di tante malattie che dall'animale passano all'uomo.


Il Guardiano del Faro

Il faro come luce di speranza per gli immigrati dispersi in mare e come punto di riferimento per i marinari e i pescatori in caso di maltempo.

Associazione SuperAbili


A Gonfie Vele

Il mini carro a Gonfie Vele vuole essere di buon auspicio affinchè il Carnevale di Avola torni al sup passato splendore meritevole di far parte oggi del circuito nazionale dei Carnevali storici d'Italia. Vi è rappresentato un veliero sul retro è la vecchia tonnara di Avola oramai un ricordo e sul davanti una cornice allegorica a ricordo dei bei carnevali.

Greco Lucia


C'ERAVAMO TANTO AMATI

Nell'invisibile mondo degli insetti ritroviamo l'esagerato caos che da decenni regna nella Politica Italiana: insetti lavoratori e farfalle nocive si combattono fra di loro senza più regole né alleanze e fra tutti regna la terribile "Mantide Religiosa" che, senza scrupoli, non dubita a cibarsi nemmeno dei suoi amanti e di tutti gli strumenti di cui si è servita per il suo forte desiderio di dominio e potere.

Roccaro Lorenza